«L’antenna di via Elicona è abusiva». Lo attesta un documento del Comune di Adrano, sottoscritto dall’ingegnere Biagio Bisignani, nel quale si certifica che l’antenna di telefonia mobile Wind, ubicata in uno stabile di via Elicona, angolo via Randaccio, nel quartiere Monterosso, è sprovvista di autorizzazione. A darne comunicazione ufficiale è stato il legale di fiducia dei residenti del quartiere, avv. Marica Terranova, che dallo scorso mese di settembre, come si ricorderà, ha accolto l’istanza dei cittadini della zona, che più volte hanno protestato dinanzi a Palazzo Bianchi con numerose manifestazioni di popolo, per timore appunto dei rischi di inquinamento elettromagnetico a danno della salute pubblica.

Dagli atti in possesso e a seguito delle verifiche effettuate, è stato accertato che l’installazione dell’antenna e il potenziamento della stessa non dispongono, dunque, delle dovute autorizzazioni e dei requisiti stabiliti dalla legge. È stato, inoltre, evidenziato un abusivismo edilizio in relazione alla palazzina dove è allocata l’antenna.
Un passo avanti importante, dunque, che fa tirare un sospiro di sollievo agli abitanti di via Elicona, che ora attendono la rimozione dell’antenna.
Piena soddisfazione è stata espressa dall’ avv. Terranova, la quale ora invita l’amministrazione comunale ad accelerare i tempi di rimozione, auspicando nel contempo di rivedere il regolamento, qualora non lo preveda, per stabilire «un piano di zonizzazione in maniera tale che tutte le antenne presenti in città siano allontanate dal centro abitato e disposte in aree idonee a tutela e garanzia della salute dei cittadini».
fonte: articolo di SONIA PETRONIO su La Sicilia
—-> http://obbiettivo-adrano.blogspot.com/