Riceviamo e pubblichiamo l’intervento di un nostro lettore che auspica il recupero dello spazio dell’ex pescheria, in piazza Mercato. Qualche mese fa, su quest’argomento, avevamo pubblicato un post (leggi). Ricordiamo che il blog resta, come sempre, a disposizione per eventuali interventi su questo o altri temi.
Buongiorno,

seguo il Blog “Obbiettivo Adrano” già da qualche tempo. Lo trovo attento, oculato e soprattutto obiettivo su qualsiasi argomento venga affrontato ed oggi, nel periodo della suddivisione tra guelfi e ghibellini che si vive a qualsiasi livello, è certamente un pregio.
Vorrei sottoporVi alcune riflessioni sul quartiere di Adrano chiamato “Pescheria”. Sarà che sono un nostalgico dell’Adrano che fu, sarà perchè sono nato in questo quartiere, ma vederlo oggi come è ridotto mi fa rabbia e pena. Per un cinquantenne come me che quasi giornalmente attraversa questo scorcio di Adrano diventa deprimente vederla ridotta in quello stato. Mi sento privato e devastato dei miei ricordi, della mia infanzia, non esiste più alcun rispetto per la nostra storia, anche quella recente.
La Pescheria è una splendida piazza che in passato ospitava, all’interno della voliera, la rivendita di pesce. Era sempre animata, sia di giorno che di sera; ho ancora vivo il ricordo delle novene che si allestivano nella piazzetta specie nel sotto passo che immette in piazza Immacolata. Di tutto questo oggi non esiste più nulla. Chi come me ancora continua a viverla (almeno di passaggio) assiste allo scempio quotidiano: bottiglie di birre sparse in ogni dove, erba parietaria mai rimossa, macchine parcheggiate ovunque, anche quasi dentro la voliera, anche una transenna (che penso sia del Comune) buttata lì nell’angolo, per non parlare del fatto che oramai è quasi ridotta ad orinatoio senza alcuna vergogna da parte di chi, presumo ubriaco e noncurante di nessuno, usa la piazza per i propri comodi.
Vorrei essere propositivo: inviterei associazioni, circoli cittadini a farsi un giro per il centro storico. Inviterei le istituzioni preposte a verificare personalmente lo stato di degrado in cui versa la piazza per poi prendere le dovute decisioni.
Basta poco: dotare lo spazio di adeguata illuminazione, rimuovere l’immondizia e soprattutto chiuderla alle auto. A tal proposito, ricordo che all’inizio della stradina che immette in Piazza Immacolata campeggia il cartello ISOLA PEDONALE!!!! Se questo non bastasse, si potrebbero collocare dei paletti dissuasori. Una volta ripulita, la piazzetta andrebbe “restituita” ai cittadini: potrebbe diventare un luogo di cultura o di musica. Sarà perché sono un appassionato di musica jazz ma lo vedrei come luogo adatto. Invito l’Amministrazione, la Commissione Cultura e quanti sono preposti a far ciò a risolvere questo problema.
Infine, darei un consiglio per il reperimento delle risorse. Ci apprestiamo alle “feste di agosto”, che ad Adrano sono occasione di grande spesa (solo per 5 giorni!!). La somma destinata allo spettacolo del 3, che di solito è la serata centrale, destiniamola al recupero di questo spazio. Sarebbe bello se il Sindaco andasse in televisione dicendo: “Cari concittadini, il 3 di agosto ad Adrano ci sarebbe dovuto essere Adriano Celentano, ma abbiamo deciso di destinare le somma stanziata per il recupero della vecchia Pescheria”. Sarebbe bello e, forse, ne sarebbe contento anche Celentano.

Grazie per lo spazio concesso,

Normanno

—-> http://obbiettivo-adrano.blogspot.com/