Molti non lo sanno, ma è possibile, fino al 25 Settembre (19 Settembre in alcuni comuni), firmare presso la sede del proprio comune un modulo relativo ad un possibile Referendum abrogativo sull’attuale legge elettorale, basata sulle liste bloccate, e per la sostituzione con la legge precedente basata sui collegi uninominali: si stanno raccogliendo le 500.000 firme necessarie per raggiungere il quorum ed attivare il Referendum. Se pensi di dover essere tu a scegliere chi ti rappresenta, vai a firmare!

Gli adraniti possono sottoscrivere, presso la segreteria del Comune di Adrano, i referendum popolari di abrogazione totale e parziale della legge elettorale proporzionale con liste bloccate per il ripristino dei collegi uninominali.

Il Referendum vero e proprio sarà poi, se si raggiungono le 500.000 firme, votato in primavera.
I quesiti che saranno oggetto di voto saranno due:
Scheda blu: abolizione di tutte le modifiche della legge
 n.
 270
 del 
2005
Scheda rossa: abolizione parziale della legge “Calderoli” in particolare le disposizioni 
n. 
277
 (“Nuove 
norme 
per
 l’elezione
 della 
Camera 
dei
 deputati”)
 e 
n.
 276 
(“Norme 
per 
l’elezione 
del
 Senato 
della
 Repubblica”)

La vecchia norma elettorale, poi sostituita, prevedeva un 
sistema
 misto,
 in 
base
 al
 quale 
i
 seggi 
di
 Camera
 e 
Senato 
erano
 assegnati
 per 
il 
75% 
mediante
 l’elezione
 di
 candidati
 in
 altrettanti
 collegi
 uninominali,
 e 
per
 il 
restante
 25%
 con 
metodo
 proporzionale. Con le modifiche del Referendum si tornerà ad una soluzione simile a quella appena descritta, con l’abolizione di: liste
 bloccate,
 premio
 di
 maggioranza,
 distribuzione
 proporzionale 
dei 
seggi e 
soglie 
di 
sbarramento attualmente 
assai
 esigue. Col ripristino del sistema “Matterellum” (legge Mattarella) il cittadino potrà scegliere il candidato per il proprio territorio, ripristinerà inoltre la soglia di sbarramento al 4% invece che all’1 e 2%.

—-> http://obbiettivo-adrano.blogspot.com/