Secondo quanto segnalatoci da un concittadino che desidera rimanere anonimo, e come avevamo anticipato qualche mese fa, ci sarabbero delle “irregolarità” in merito alle sedute delle commissioni consiliari.

Queste infatti, invece che servire a promuovere un produttivo confronto politico che ad Adrano manca da tempi immemorabili, rappresenterebbero quasi esclusivamente una vera e propria “macchina mangiasoldi”.

Considerato l’esempio biancavillese, dove, solo per citare lo scandalo maggiore, le commissioni avevano impiegato un anno per discutere sull’orientamento della bandiera comunale, accatastando gettoni su gettoni piuttosto che fare un semplice copia e incolla del regolamento-tipo preparato dal Quirinale (sono stati poi condannati al risarcimento), potevano i nostri rappresentanti al Consiglio Comunale essere da meno (domanda retorica)?

Purtroppo le riunioni delle varie commissioni non sono aperte al pubblico ma in tanti segnalano le “anomalie” che caratterizzano tali “incontri”, prima tra tutte il fatto che alcuni vengano programmati in tarda serata. I “buonisti” affermano che in tal modo si dia a tutti i consiglieri la possibilità di essere presenti a tutte le commissioni ma sembrerebbe che sia una prassi prestabilita, forse per usufruire dell’esenzione lavorativa anche per il giorno successivo? E IO PAGO!

Si dice anche che, una volta in commissione, si parli di tutt’altro rispetto a quanto stabilito, si faccia finta di leggere documenti che spesso però non ci sono neanche (sebbene nei verbali risulti diversamente) ed anche che, una volta che i membri della commissione abbiano assicurato la propria presenza, si provveda a scioglierla per poi convocare un’altra riunione (con un altro gettone) per i giorni successivi.
“Stranamente” poi accade anche che certe commissioni si riuniscano a giorni alterni e con cadenza identica… Vi immaginate un ipotetico consigliere, che fa parte delle due commissioni in riunione nello stesso momento, fare avanti e indietro da una stanza all’altra del Comune, magari correndo (su questo non ci spereremmo troppo!)? Non vi ricorda Pippo Franco nel film “Il tifoso, l’arbitro e il calciatore”?

Sembra quasi che, una volta venuta meno l’indennità mensile, i nostri amici consiglieri abbiano come sentito l’esigenza di “arrotondare”.
Ci informano anche che per i cosidetti capigruppo è possibile assistere a tutte le commissioni (adesso il nuovo Direttore Generale è intervenuto in merito cercando di riportare l’ordine) e dato che, sempre casualmente, alcuni di essi non risiedono ad Adrano, il costo della loro presenza in una qualsivoglia commissione può arrivare a costare alle casse del Comune fino ad 80 euro a seduta (rimborso spese per i residenti fuori sede)! Sembrerebbe logico chiedere a tali capogruppo di lasciare il proprio ruolo ad altri colleghi residenti ad Adrano, i quali avrebbero non solo meno difficoltà ad intervenire alle sedute ma rappresenterebbero anche un costo minore per le casse comunali.

Per finire, ricordando che che tutti i consiglieri tranne Presidente e Vicepresidenti del Consiglio assistono alle commissioni, ecco il link (sito istituzionale del Comune) col quadro completo delle Commissioni Consiliari:


www.comune.adrano.ct-egov.it/il_comune/organi_di_governo/commissioni

Rispondi al nostro sondaggio:


Qual’e’ la tua opinione in merito?
pollcode.com free polls

—-> http://obbiettivo-adrano.blogspot.com/