Anche Adrano ieri ha celebrato la “Giornata delle memoria” con una serie di iniziative per commemorare la fine della Shoah e non dimenticare l’orrore della follia nazi-fascista. In mattinata, alla villa comunale, il sindaco Pippo Ferrante ha deposto un omaggio floreale innanzi al busto marmoreo di Carmelo Salanitro, il martire antifascista adranita. Alla cerimonia hanno partecipato anche una delegazione dell’Ipaa di Adrano e dell’associazione provinciale partigiani d’Italia.(fonte: televideoadrano.it)
A tal proposito pubblico un interessante intervento inviatoci da un nostro lettore, Vincenzo Valastro, già presidente del Circolo Operai di Adrano, a cui va il mio personale ringraziamento per il materiale fornitoci.

[…] Vorrei porre uno spunto di riflessione per quanto riguarda la Giornata della Memoria commemorata ieri anche ad Adrano. E’ giusto ricordare quanti sono scomparsi, vittime della follia nazista nei campi di sterminio ma devono essere ricordati tutti, senza esclusione alcuna. Durante la mia Presidenza del Circolo Operai di Adrano mi sono fatto promotore della ricerca storica riguardante il coinvolgimento di Adrano durante la II Guerra Mondiale. Con grande sorpresa, ho scoperto come siano tanti i documenti fotografici, video e testuali, che riguardano la nostra città.

Ma torniamo al primo argomento. Carmelo Salanitro è certamente un martire morto per le sue idee ed è giusto ricordarlo, così come si fa. Ma è anche giusto ricordare le altre quattro vittime adranite dei campi di sterminio: Alfio Longo (di cui ho testimonianza diretta perchè fratello di un mio zio), Alfio Caruso, Giovanni Stissi e Ignazio Zappalà.
Ecco i dati relativi ai nostri concittadini (è disponibile anche l’elenco completo dei nomi e le località di morte di tutti i deportati siciliani (fonte ANPI Catania):
  • Caruso Alfio – Adrano (Catania) 02.01.1925 – Dachau 17.05.1945
  • Longo Alfio – Adrano (Catania) 14.04.1922 – Ebensee (Mauthausen) 09.06.1945
  • Salanitro Carmelo – Adrano (Catania) 30.10.1894 – Mauthausen 24.04.1945
  • Stissi Giovanni – Adrano (Catania) 31.08.1896 – Ebensee (Mauthausen) 03.05.1945
  • Zappalà Ignazio – Adrano (Catania) 02.07.1913 – Weimar (Buchenwald) 23.04.1944
Parimenti è giusto ricordare le vittime tra la popolazione civile durante i bombardamenti del luglio-agosto 1943. A tal proposito allego due file (vedi sotto): sono la traduzione, fatta eseguire da me (da una madrelingua), delle impressioni che provarono due soldati canadesi quando arrivarono ad Adrano (la fonte è il sito della BBC).

Adrano subì tantissimo in quel periodo, così come la vicina Troina, con la differenza che a Troina è stata conferita la medaglia d’oro per meriti civili. Il mondo culturale adranita si dovrebbe prodigare affinchè ciò accada anche per Adrano, magari fungendo da stimolo e supporto verso chi ci amministra.
Cordiali Saluti,
Egr. Dott. Ricca, le offro questi spunti affichè venga dato il giusto riscontro alla nostra memoria.

Vincenzo Valastro
—-> http://obbiettivo-adrano.blogspot.com/