Pizzicar di corde al III Circolo Didattico

San Nicolò Politi” di Adrano

Lo scorso lunedì tre Ottobre c.a., gli allievi dell’Orchestra Infantile “Bellini Dream Symphony, con la loro esibizione, hanno allietato i piccoli “remigini” del III Circolo Didattico “San Nicolò Politi” di Adrano.
La Fondazione “La Città Invisibile, che opera ad Adrano da Giugno, ha voluto così far apprezzare il fascino di una varietà di strumenti, quali il violino, la viola e ilvioloncello, poco conosciuti ed erroneamente ritenuti, da alcuni, non adatti alla vivacità dei bimbi.
Gli ottimi insegnanti venezuelani, durante le lezioni, trasmettono il metodo Abreu, coniato dall’omonima personalità venezuelana, che, da trentacinque anni, coinvolge numerosi giovani.

Un metodo che ha puntato sulla spiritualità della cultura e del suo valore, mirando all’aggregazione del gruppo, laddove ognuno è responsabile di tutti e, tutti, di ciascuno. Perché tutti insieme generano la musica. Una musica che, non soltanto si può ascoltare, ma vivere formando giovani disposti a condividere, aspettare e aiutare.
Valori, questi, indispensabili per la formazione dei nostri ragazzi. La musica, ancora una volta, aiuta il cuore e l’animo, con allegria, condivisione e vicendevole rispetto.
L’esibizione di lunedì si è conclusa presso la succursale dello stesso Circolo, in via Roma, dove i bimbi hanno alternato momenti di magico silenzio, ascoltando i vari brani, alla voglia di conoscere gli strumenti.
Non sono mancati istanti d’ammirazione per gli strumenti a fiato, le corde dei violini, i suoni del violoncello: tutti estasiati da questa nuova forma di conoscenza. Entusiasmo esternato in famiglia e che ha coinvolto i genitori che li accompagnano presso la sede di San Francesco, dove si svolgono le periodiche lezioni musicali della Fondazione (Lunedì e Mercoledì, dalle 15:30 alle 19:30).

La Città Invisibile ha già destato l’entusiasmo degli iscritti al primo gruppo adranita e dei loro genitori, tanto da attivarsi per dare continuità all’esperienza formativo/musicale di giugno.
Uno dei motti del Premio U.N.I.C.E.F., Abreu, è “Suonare e lottare… Soltanto chi sogna, raggiunge l’impossibile”.

Giusi Garofalo

Per eventuali informazioni e/o contatti:

Cellulare – 380.2374722;
—-> http://obbiettivo-adrano.blogspot.com/