Torna la Guida Oro de ‘I Vini di Veronelli’ che anche nell’edizione 2017 assegna i 10 Sole, riconoscimento conferito dagli esperti del Seminario Veronelli a 10 vini scelti tra le migliaia di campioni assaggiati nel corso dell’anno.

Le dieci etichette segnalate quest’anno per l’originalità e il valore sono: Barolo Resa 2012 (Brandini, La Morra -Cuneo), Sforzato di Valtellina Infinito 2010 (Tenuta Vinea Scerscè, Tirano -Sondrio), Guggal Solaris Vigneti delle Dolomiti 2015 (Kollerhof, Egna Neumarkt -Bolzano), Trentino Vino Santo Emblemi d’Amor 2005 (Giovanni Poli, Vallelaghi -Trento), Brunello di Montalcino Riserva Il Divasco 2010 (La Rasina, Montalcino -Siena), Vito Arturo Rosso Toscana 2013 (Fattoria Le Fonti, Poggibonsi -Siena), Antium Bellone Lazio 2015 (Casale del Giglio, Le Ferriere -Latina), Tullum Rosso Riserva 2011 (Feudo Antico, Tollo -Chieti), Greco di Bianco passito 2012 (Maria Baccellierei, Bianco -Reggio Calabria), Dagala Pinot Nero Sicilia 2010 (Castello Solicchiata, Adrano Catania).

La guida ‘I Vini di Veronelli 2017′ è stata presentata questa mattina a Roma da Andrea Bonini, direttore del Seminario Veronelli, associazione senza scopo di lucro che da 30 anni promuove la cultura gastronomica secondo l’approccio e i valori appresi da Luigi Veronelli.

*

– Fonte: adnkronos.com