Per gli agricoltori e i proprietari di terreni rappresenta un’arteria di fondamentale importanza. Eppure, la Sp 50, che ricade nel territorio di Enna, al confine con quello di Catania, particolarmente utilizzata da decine di agricoltori di Adrano, Biancavilla, Santa Maria di Licodia e Paternò che lì hanno i loro fondi agricoli, si presenta in pessime condizioni. Ne va della sicurezza di automobilisti e conducenti di camion. Un percorso di 14 chilometri che rimane in uno stato disastrato, tale da creare, tra smottamenti, buche e avvallamenti, non pochi rischi per quanti, ogni giorno, si recano a lavorare in campagna.
A sollecitare adeguati interventi di sistemazione e manutenzione straordinaria è il deputato all’Ars, Nino D’Asero. L’esponente del Popolo delle Libertà, biancavillese, ieri mattina ha effettuato un sopralluogo con tecnici e dirigenti della Provincia di Enna. L’intervento di ammodernamento sulla Sp 50, nonostante risulti essere già inserito tra i lavori da effettuare nel Piano Triennale delle Opere Pubbliche della Provincia di Enna, non sono disponibili i finanziamenti necessari. Finanziamenti che – è stato detto durante il sopralluogo – ammontano a circa 500mila euro. Una somma che al momento non è disponibile.
Da qui la proposta del deputato D’Asero, che ha auspicato quantomeno un intervento tampone. Lavori, in altre parole, che attraverso uno stanziamento di almeno 100mila euro possa consentire dei primi interventi, da tempo auspicati dagli agricoltori che percorrono la strada quotidianamente.

fonte: Vittorio Fiorenza su La Sicilia del 09/02/2009

—-> http://obbiettivo-adrano.blogspot.com/