Come riportato da corrieresalentino.it, è stato condannato a 2 anni e 2 mesi di reclusione l’adranita ANTONINO LIOTTA, 42 anni, per spendita di monete falsificate.

Due anni fa, per ben due volte, Liotta avrebbe tentato di piazzare 100 euro falsi: a novembre, Liotta si sarebbe finto agente della Guardia di Finanza e si sarebbe presentato in una lavanderia di Muro Leccese per far lavare “la propria divisa”. Al momento del pagamento, Liotta avrebbe lasciato 100 euro falsi; lo stesso mese, Liotta si sarebbe recato in una ferramenta di Otranto, acquistando alcuni oggetti e pagando con i 100 euro falsi.